orologi meccanici movimento meccanico orologi meccanici

"Fugit inreparabile tempus - il tempo fugge irrimediabilmente."


Perché meccanico?
Il club
Il C.I.C.O.M.
Storia
Vademecum tecnico
Mercatino
La produzione
Libri e pubblicazioni
Epoca e ricambi
Risponde l'esperto
Newsletter
Links


HOME
Mappa del sito
Scrivi








Orologio da tasca
in oro e smalti
[1780]



Perché l'orologio meccanico?




Ciao uomo, sono Ticco-Tacco l’orologio meccanico.Ticco-Tacco
Dedicami qualche istante del tuo tempo e ascolta le mie parole.
Sono la macchina del tempo attraverso il tempo, vengo da lontano e porto con me il fascino della storia, della sua evoluzione e delle scoperte che mi hanno migliorato nel corso dei secoli, senza mai stravolgermi.

Rappresento una sintesi della tua stessa evoluzione e dei tuoi costumi, ho scandito ogni minuto del tuo progresso e senza di me non esisterebbe il mondo come lo si conosce, avulso dalla misura del tempo! Sono una poesia romantica che appaga delle attenzioni e mi metto in sintonia col tuo ritmo circadiano. Se mi dimentichi o mi abbandoni nel cassetto, mi "addormento" e attendo immobile che mi svegli per poter di nuovo condividere il tuo tempo. In questo mondo inquinato da tutto, io sono altamente ecologico: non danneggio l’ambiente, non emetto radiazioni, non sono governato dall’energia magnetica, elettronica o chimica. Il mio cuore è meccanico e pulsa come il tuo.

Io vengo da un tempo lontano, da secoli di storia e di importanti invenzioni. Sono figlio della grande abilità manuale e di tanti sacrifici. Ecco perchè mi accontento di poco e se mi succede qualcosa puoi sempre aggiustarmi, come potrà farlo tuo figlio o il figlio del figlio: Credimi, il tempo non mi spaventa!

Io sono praticamente immortale: dopo 700 anni, ti tengo compagnia ancora oggi e scandisco ogni attimo della tua vita come ho fatto coi tuoi antenati. Sono galantuomo come il tempo!

Certi miei fratelli nobili poi, ti stupiscono ancora oggi con la meraviglia delle ripetizioni, dei carillon, dei calendari perpetui, dei cieli stellati e di altre incredibili complicazioni.

Ti aiuto anche a curare lo stress, se mi tieni con te e non ho gli effetti dannosi delle pillole, al massimo provoco solo una sana assuefazione e ti faccio riflettere. Il mio ritmo ha il fascino di un mondo romantico, di antichi ricordi, di pensieri, di parole non dette e fluisce lento ed uniforme.

Ogni tanto sento dire: ma questi orologi belli, bellissimi, complicati, hanno troppi ingranaggi, ruote e molle per essere perfetti! Sono scomodi, bisogna caricarli sempre, anche se automatici e poi la precisione?? Guarda invece i quarzi, non sbagliano, poi si cambia la pila e via! De gustibus non est disputandum...diceva qualcuno più colto di me. Guardami nel quadrante e confessa, quanta precisione ti serve veramente ogni giorno, che io non posso darti? E poi qualche volta anche tu lamenti acciacchi e malattie, non è vero? Io ti assomiglio. Non pretendere che possa funzionare sempre bene, senza un minimo di cure e perdonami anche qualche piccola imprecisione!

Scusa lo sfogo, ma dopo tanti secoli di fedele carica, finalmente mi sono scaricato e siccome mi sono girate un po' le lancette, esprimo anche il pensierino della platina (pardon, della mattina): .. vi sono orologi meccanici (tutti miei parenti) che marciano da molte centinaia di anni e ancora non intendono fermarsi, di quante altre "macchine" puoi dire la stessa cosa?
Ticco-TaccoCiao da Ticco-Tacco e.... buona carica!


TOP






©La riproduzione totale o parziale del sito senza autorizzazione è vietata