orologi meccanici movimento meccanico orologi meccanici

"Sit fausta quae labitur - l'ora che passa ti sia propizia."


Perché meccanico?
Il club
Il C.I.C.O.M.
Storia
Vademecum tecnico
Mercatino
La produzione
Libri e pubblicazioni
Epoca e ricambi
Risponde l'esperto
Newsletter
Links


HOME
Mappa del sito
Scrivi









Audemars Piguet di forma
con tourbillon
[1999]



Influenza dei campi magnetici sulla marcia dell'orologio



| Il cicom | Condizioni di utilizzo degli orologi |
| Controllo e certificazione | Prove effettuate |
| Richiesta controllo di marcia |


L'influenza dei campi magnetici sulla marcia degli orologi

I risultati delle prove sono misurati in oersted


Tutti sappiamo che i campi magnetici possono essere nocivi ai nostri orologi. Normalmente diciamo che la marcia di un buon orologio non è sensibilmente influenzata da campi magnetici che non superino i 30 oersted. Ma questa intensità, nella nostra vita (più o meno normale..) di quanto è frequentemente superata? Purtroppo l'esposizione per un breve istante è a volte sufficente a magnetizzare l'orologio, col risultato che la sua marcia diviene all'improvviso "disordinata" senza un motivo apparente!

Attenzione: gli altoparlanti in funzione di un piccolo apparecchio radio (registratori, televisori portatili e simili..) oltrepassano i 100 oersted, gli auricolari telefonici (ahi, ahi, ancora i telefonini...) sono a 40, i piccoli apparecchi elettrici domestici (phon, frullini, rasoi,ecc...) arrivano a 40/50 in prossimità dei collettori dei motori... Fortunatamente gli apparecchi più grandi quali: aspirapolvere, radio, televisori, ecc.. sono meno dannosi perchè meglio protetti e i loro elettromagneti sono più lontani...

Riassumendo: gli oggetti più pericolosi sono quelli che possiedono magneti permanenti e sorgenti di campi magnetici aperti. Non sottovalutate le chiusure magnetiche delle porte dei frigoriferi, di certi armadi o mobili vari (che spesso vengono aperte e chiuse con la mano in cui si indossa l'orologio, portandolo pericolosamente vicino se non addirittura a contatto con le stesse). Persino alcuni giocattoli dei nostri bambini sono potenzialmente pericolosi! I campi magnetici dei magneti liberi, raggiungono intensità di parecchie centinaia di oersted, a seconda delle dimensioni e della potenza!!

E' chiaro a questo punto quali e quanti sono i potenziali fattori di pericolo a cui sottoponiamo (senza volerlo o senza saperlo) i nostri amati orologi nella vita quotidiana. Ci consola sapere che anche i fabbricanti stessi (adesso) sono a conoscenza di tutto questo e sia i materiali usati, sia le protezioni adottate nella cassa, ne tengono conto (attenti però agli orologi d'epoca!).


Torna alla pagina principale
Prima valutazione: la temperatura
Terza valutazione: le accelerazioni e gli urti
Quarta valutazione: le varie posizioni




©La riproduzione totale o parziale del sito senza autorizzazione è vietata