orologi meccanici movimento meccanico orologi meccanici

"Hora fugit ne tardes - l'ora fugge, non indugiare."


Perché meccanico?
Il club
Il C.I.C.O.M.
Storia
Vademecum tecnico
Mercatino
La produzione
Libri e pubblicazioni
Epoca e ricambi
Risponde l'esperto
Newsletter
Links


HOME
Mappa del sito
Scrivi








Ulysse Nardin
"Tellurium Johannes Kepler"
orologio astronomico
da polso [1990]



Utilizzo degli orologi da polso



| Il cicom | Condizioni di utilizzo degli orologi |
| Controllo e certificazione | Prove effettuate |
| Richiesta controllo di marcia |


VALUTAZIONI DI ALCUNE CONDIZIONI
DI UTILIZZO DELL'OROLOGIO DA POLSO


Quanti conoscono esattamente le diverse condizioni pratiche che si verificano quando teniamo il nostro orologio al polso?

Riteniamo interessante e al contempo molto utile divulgare gli studi in merito, per scoprire i molti fenomeni che interagiscono e possono disturbare la marcia delle nostre macchine del tempo meccaniche.

Solo accurate ricerche scientifiche e lunghe sperimentazioni hanno permesso di meglio chiarire i concetti prima solo grossolanamente conosciuti. Queste prove sono state certificate da un ente svizzero su un campione di volontari in condizioni medie e in situazioni non particolarmente stressanti per gli orologi testati, tuttavia sono tali da richiamare l'attenzione e far riflettere chi considera l'orologio un semplice accessorio che magari deve funzionare sempre perfettamente.

Il C.I.C.O.M. ha ulteriormente testato alcuni orologi meccanici in prova per confermare quanto esponiamo. Per motivi di spazio, riassumiamo sinteticamente i dati, omettiamo le relative tabelle o grafici e traduciamo il tutto a livello di una immediata comprensione.


Prima valutazione: la temperatura
Seconda valutazione: i campi magnetici
Terza valutazione: le accelerazioni e gli urti
Quarta valutazione: le varie posizioni




©La riproduzione totale o parziale del sito senza autorizzazione è vietata