orologi meccanici movimento meccanico orologi meccanici

"Vulnerant omnes ultima necat - tutte le ore feriscono, l'ultima uccide."







cronografo meccanico a carica manuale


M E N U'


Perche' meccanico?

L'orologeria nei secoli

Vademecum tecnico

La produzione

Epoca e ricambi

Links





Cartier: storia e produzione

Cartier


| TORNA AL MENU' PRODUZIONE| COLLEGATI AL SITO UFFICIALE |



Cartier tank Amricaine moyen modle


Nel 1847 il ventottenne Louis Francois Cartier diviene titolare della gioielleria del suo maestro Adolphe Picard, dove fino ad allora aveva lavorato.
Cartier conduce da subito l'attivit ottimamente, riuscendo sempre a fornire ai propri clienti ci che desiderano e producendo gioielli di eccellente qualit, tanto che il suo negozio diviene molto famoso, non solo a Parigi.

Nel 1874 il figlio Louis Francois-Alfred si unisce a lui nell'attivit e in quel periodo la Cartier inizia a produrre con continuit orologi (pendole, modelli da tasca e da polso). Nel 1888 numerosi modelli per signora ornati da diamanti abbelliscono la vetrina del negozio.
Nel 1892 vengono creati nuovi modelli da polso ma inizialmente sono di difficile vendita. Fortunatamente per alla fine del secolo le mode del settore cambiano ed iniziano ad essere richiesti: si diffonde tra le donne l'uso di andare alle feste senza guanti lunghi e con il polso nudo, su cui spesso spicca un orologio-gioiello di Cartier!

Nel 1898 il figlio di Alfred, Louis, grande amante di orologi e geniale designer, sposa Andre Caroline Worth, ereditiera del pi grande atelier di moda di Parigi. Andre Caroline porta alla Cartier il proprio savoir-faire e gusto, che permettono alla maison di emergere come una casa estremamente raffinata e di grande lusso.
Alfred inoltre inizia a sviluppare nuovi modelli di orologi potendo contare anche sulla collaborazione con Jaeger, che fornisce alla casa parigina i propri movimenti.

Nel 1906 Cartier crea i primi orologi da polso in platino, con la corona di carica decorata con un cabochon. Lo stesso anno nasce la cassa tonneau, che crea grande curiosit e interesse per la sua forma inedita.
La casa conosce poi il suo momento di gloria grazie al brasiliano Alberto Santos-Dumont, esperto di volo in pallone aerostatico, che il 12 novembre 1906 effettua in aereo un volo record di 220 metri. Al suo polso un orologio Cartier, che entrer in produzione nel 1911.

Louis Cartier grazie alla propria creativit continua ad ideare geniali casse "di forma" come la "tortue, la "baignoire" e, nel 1917, il "tank", ispirato ai carri armati della prima guerra mondiale, che avevano colpito la sua immaginazione.
Negli anni 30 il Pasha di Marrakech richiede alla casa un orologio da polso che possa utilizzare anche in piscina, senza doverlo togliere ogni volta. Nasce cos il modello "Pasha", che grazie ad un sistema brevettato ha la cassa impermeabile.

Louis muore nel 1942 e termina con lui "l'et d'oro" della casa.
Da allora la Cartier vende anche, oltre ai propri classici, orologi di altri produttori, fino al 1968, anno in cui riprende la produzione di propri modelli.

Nel 1972 un gruppo finanziario investe nella maison e contribuisce alla rinascita: l'anno successivo viene infatti creata la linea "must de Cartier".
La collezione si presenta sul mercato nel 1976 e due anni dopo torna in produzione il modello "Santos" in versione acciaio ed oro.

Numerosi sono i modelli nati o ripresi dal grande passato negli anni 80 e 90: il "Panthre", "Pasha", "Tank Amricaine", "Diabolo", "Pasha C", "Belle epoque", "Tank Francaise" ecc...

Un rinnovato successo che si basa, come tradizione, su raffinati orologi da polso di forma.


T O P








©La riproduzione totale o parziale del sito senza autorizzazione vietata